Regolamento elettorale SIS

 

_pdf Regolamento elettorale SIS

 

(testo approvato dall’Assemblea Generale dei soci il 3 giugno 2015)

Art. 1 – Elezioni delle cariche sociali, elettorato e seggio elettorale

a) ELEZIONI CARICHE SOCIALI. L’elezione per il rinnovo delle cariche sociali previste agli art..9-10-11-12-13 dello Statuto (Presidente, Segretario Generale, Tesoriere, membri del Consiglio Direttivo, e Collegio dei Revisori dei conti), si svolge ogni due anni, mediante voto per corrispondenza o voto telematico, con le rispettive modalità definite agli art 2 e 3 del presente regolamento. Le operazioni di voto dovranno comunque concludersi con sufficiente anticipo rispetto all’Assemblea Generale Ordinaria che si tiene nell’ambito delle Riunioni Scientifiche della Società. La scelta fra l’utilizzo della modalità di voto per corrispondenza o quella on-line è affidata al Consiglio Direttivo.Per il voto per corrispondenza si applica l’art. 2 del regolamento mentre nel caso di voto telematico si applica l’art. 3 dello stesso b) ELETTORATO ATTIVO E PASSIVO E CANDIDATURE. Hanno diritto di voto i soci ordinari ed i rappresentanti degli enti aderenti, in regola con il versamento delle quote sociali o di adesione secondo le modalità stabilite dal Consiglio Direttivo. Sono eleggibili alle cariche sociali i soci ordinari da almeno due anni in regola con il versamento delle quote sociali secondo le modalità stabilite dal Consiglio Direttivo. Nel corso delle votazioni possono essere votati anche soci ordinari non altrimenti candidati. c) SEGGIO. I componenti del Seggio Elettorale vengono designati dal Consiglio Direttivo, dopo la presentazione dei candidati da parte del comitato per le nomine ai sensi dell’articolo 14 dello Statuto. Il Consiglio Direttivo designa il Presidente del Seggio elettorale e quattro scrutatori, con esclusione dei candidati e di coloro che ricoprono all’atto della votazione una delle cariche sociali. Il Seggio provvede ad individuare al suo interno un Segretario, incaricato di redigere il verbale delle operazioni di voto e dei risultati delle votazioni.

Art. 2 - Elezioni con voto per corrispondenza

a) ASPETTI ORGANIZZATIVI. La segreteria della SIS provvede alla spedizione del certificato e della scheda elettorale ai soci aventi diritto di voto, almeno sessanta giorni prima della data fissata per lo scrutinio. Le operazioni di voto e lo scrutinio devono avvenire in tempo utile per poter proclamare gli eletti nell’Assemblea Generale Ordinaria. Nel certificato elettorale, sono stampati i dati del socio, il luogo, la data e l’ora previsti per lo scrutinio. Perché il voto sia valido il socio deve apporre in calce la propria firma in modo leggibile. Se il socio è persona giuridica, oltre alla firma leggibile del legale rappresentante, sempre in calce dovrà essere apposto il timbro dell’Ente, pena la nullità del voto. Le schede elettorali sono firmate dal Presidente del Seggio elettorale. b) FORMATO DELLA SCHEDA. Nelle schede spedite ai votanti vengono indicate le cariche sociali per cui si procede a votazione ed il nominativo dei candidati prescelti dal Comitato per le Nomine ai sensi dell’articolo 14 dello Statuto. Le schede contengono ulteriori spazi vuoti sufficienti a consentire all’elettore di votare anche nominativi diversi da quelli presentati dal Comitato per le nomine. c) REGOLE PER IL VOTO. Ogni socio può esprimere una preferenza per la carica di Presidente, una per la carica di Segretario Generale, una per la carica di Tesoriere ed una per la carica di membro supplente del Collegio dei Revisori dei Conti; non più di tre preferenze per la carica di Consigliere, e fino a due preferenze per le cariche di membri effettivi del Collegio dei Revisori dei conti. Un numero di preferenze superiore comporta l’annullamento della scheda. Il socio spedisce la scheda elettorale e il certificato elettorale secondo le istruzioni, che garantiscono la non identificabilità del voto e l’avvenuta votazione. La busta potrà essere spedita, a scelta del socio, per posta o tramite corriere e dovrà pervenire entro e non oltre l’ora del giorno previsti per lo scrutinio. Ogni busta potrà contenere la scheda di votazione di un solo socio. Non sono validi, e come tali non verranno presi in considerazione ai fini della votazione, i voti indicati senza le formalità di cui ai commi precedenti e quelli pervenuti dopo la chiusura delle operazioni di voto. d) LO SPOGLIO E IL VERBALE. Il Presidente del seggio convoca gli scrutatori nel luogo, per la data e l’ora previsti per lo scrutinio. Il giorno e l’ora dello spoglio saranno comunicati con largo anticipo sul sito della SIS e i soci che volessero potranno essere presenti allo spoglio, in numero compatibile con il locale disponibile. In quell’occasione, i componenti del seggio procedono allo spoglio delle schede. Il Segretario del seggio redige un verbale contenente i numeri dei votanti, delle schede nulle e bianche, nonché le graduatorie dei votati alle varie cariche, stilate in base al numero delle preferenze ricevute da ciascuno, tenendo conto che, a parità di voti, avrà la precedenza il più anziano di associazione alla SIS. In caso di uguale anzianità come socio, avrà la precedenza il più anziano di età. Il verbale dovrà essere sottoscritto da tutti i membri del seggio elettorale. e) LA PROCLAMAZIONE. Il verbale dello scrutinio viene trasmesso al Presidente della Società. La lettura del verbale e la proclamazione degli eletti avvengono nel corso dell’Assemblea generale.

Art. 3 - Elezioni con voto on–line

a) ASPETTI ORGANIZZATIVI. La segreteria della SIS, almeno 60 giorni prima dello scrutinio comunica ai soci la scelta della modalità di voto e, dopo aver verificato la lista delle mail dei soci, almeno 20 giorni prima della data fissata per lo scrutinio, invia un messaggio via mail, con l’invito a votare contenente un link riservato a ciascun socio. Le operazioni di voto e lo scrutinio devono avvenire in tempo utile per poter proclamare gli eletti in assemblea. Prima dell’inizio delle operazioni di scrutinio il presidente del seggio e gli scrutatori riceveranno, per via telematica, dei codici segreti da utilizzare per lo scrutinio elettronico. Il certificato elettorale in formato elettronico,conterrà i dati del socio, il luogo, la data e l’ora previsti per lo scrutinio, indicazioni sulle modalità di voto e sul numero massimo di preferenze, le cariche sociali per cui si procede a votazione ed il nominativo dei candidati prescelti dal Comitato per le Nomine, ai sensi dell’articolo 14 dello Statuto e deve far menzione della facoltà attribuita all’elettore di votare anche nominativi diversi da quelli presentati dal Comitato per le nomine. Se il socio è persona giuridica, il diritto voto è attribuito esclusivamente al suo legale rappresentante. b) FORMATO DELLA SCHEDA. Nelle schede elettorali telematiche vengono indicate le cariche sociali per cui si procede a votazione ed il nominativo dei candidati prescelti dal Comitato per le Nomine ai sensi dell’articolo 14 dello Statuto. Le schede dovranno contenere ulteriori spazi vuoti sufficienti a consentire all’elettore di votare anche nominativi diversi da quelli presentati dal Comitato per le nomine. c) REGOLE PER IL VOTO. Ogni socio mediante una apposita pagina web può esprimere una preferenza per la carica di Presidente, una per la carica di Segretario Generale, una per la carica di Tesoriere ed una per la carica di membro supplente del Collegio dei Revisori dei Conti; non più di tre preferenze per la carica di Consigliere, e fino a due preferenze per le cariche di membri effettivi del Collegio dei Revisori dei conti. Non sarà possibile indicare un numero di preferenze superiori a quelle sopra indicate ma sarà possibile indicare il nome e cognome di soci diversi da quelli indicati dal comitato per le nomine. La procedura informatizzata dovrà garantire la non identificabilità del voto e la verifica dei soci che hanno esercitato il diritto di voto. d) LO SPOGLIO E IL VERBALE. Il Presidente del seggio convoca gli scrutatori nel luogo, per la data e l’ora previsti per lo scrutinio. Il giorno e l’ora dello spoglio saranno comunicati con largo anticipo sul sito della SIS e i soci che volessero potranno essere presenti allo spoglio, in numero compatibile con il locale disponibile. I componenti del seggio, seguendo una procedura informatica dovranno apporre in modo sequenziale i propri codici segreti per poter procedere allo spoglio delle schede. Il Segretario del seggio redige un verbale contenente i numeri dei votanti, delle schede nulle e bianche, nonché le graduatorie dei votati alle varie cariche, stilate in base al numero delle preferenze ricevute da ciascuno, tenendo conto che, a parità di voti, avrà la precedenza il più anziano di associazione alla SIS. In caso di uguale anzianità come socio, avrà la precedenza il più anziano di età. Il verbale dovrà essere sottoscritto da tutti i membri del seggio elettorale. e) LA PROCLAMAZIONE. Il verbale dello scrutinio viene trasmesso al Presidente della Società. La lettura del verbale e la proclamazione degli eletti avvengono nel corso dell’Assemblea generale.